Città: Caiazzo (CE)
E-mail: angela.musco@live.it
Telefono: 340 2824022

CORSI

Insegno presso l'Associazione Musicale Casertana di Caserta


Insegnante Certificato 6+

Ha intrapreso lo studio del violino presso la Scuola Media Statale “A. A. Caiatino” di Caiazzo (CE), nella sezione ad indirizzo strumentale; dopo gli studi privati proseguiti durante il liceo scientifico, segue l’ammissione al Conservatorio Statale di Musica di Potenza per poi passare a frequentare il “Perosi” di Campobasso dove ha conseguito: nell’ottobre 2008, il Diploma Accademico di I livello in Discipline Musicali, con la tesi sulla liuteria marchigiana, lavoro di ricerca particolarmente apprezzato dalla commissione; e nell’ottobre 2010, il Diploma Accademico di II livello in violino ad indirizzo interpretativo-compositivo sotto la guida del M° Renato Marchese. Durante il quinquennio ha approfondito la studio della viola come secondo strumento, seguendo poi il percorso accademico conclusosi con la Laurea di II livello conseguita nel 2018 sotto la guida del M° Silvio Di Rocco.

Ha seguito molti corsi di formazione orchestrale, collaborando con diverse orchestre. Ha studiato con diversi maestri di rilevanza nazionale e internazionale quali F. Ayo, M. Spadano, C. Rossi, L. Marziali e S. Pagliani.

Annovera diverse collaborazioni con musicisti campani: con il violinista Aldo D’Onofrio ha eseguito in diversi concerti Le Quattro Stagioni di Vivaldi, mentre con Edo Notarloberti, violinista e compositore napoletano, nel 2014, dopo un triennio di diversi concerti, ha partecipato al Wave Gotik Treffen di Lipsia con l’opera in 2 atti “La favola di Lilith” di Scarinci-Notarloberti.

Nel gennaio 2015 studia ad Oxford il Nuovo Approccio con Monica Cuneo, erede diretta del M° Kató Havas, della quale ha curato la traduzione in italiano delle opere pubblicate in vita.

Nel dicembre 2016 e nello stesso periodo del 2019 ha viaggiato in Cina per due tournèes di concerti con l’Orchestra lirico-sinfonica dell’agenzia Opera Music Management di Benevento.

Per l’A.A. 2011/12 riceve una borsa di studio dalla diocesi Alife-Caiazzo per frequentare il Master di II livello in Architettura, Arti Sacre e Liturgia presso l’Università Europea di Roma – Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Nella tesi finale, dal titolo “I codici musicali dell’antica diocesi di Caiazzo nella Biblioteca Vaticana: dalla liturgia alla musica”, ha affrontato lo studio del canto gregoriano in scrittura beneventana, con l’approfondimento sui codici musicali caiatini risalenti all’XI-XII secolo.

Svolge intensa attività didattica da circa 10 anni presso istituti comprensivi, licei, accademie e associazioni musicali. Insegna violino da diversi anni presso l’Associazione Musicale Casertana di Caserta (coordinamento artistico: Rosalba Vestini).

Dal gennaio 2003 si avvicina alla direzione di coro, curando una manifestazione canora per bambini con solisti e coro. L’esperienza ha fatto poi fatto nascere diversi progetti corali per adulti e bambini; molti i concerti, le rassegne, le collaborazioni con altri cori che hanno riscosso successo.

Ha frequentato molteplici corsi con altrettanti maestri e formatori: Sabino Manzo, Roberto Maggio, Guido Messore, Fabio Lombardo, Fabrizio Barchi, Mario Giorgi, Salvo Russo, Beatrice Warcollier, Marco Berrini, Petra Grassi, Lorenzo Donati, Antonella Tatulli, Maria Grazia Bellia, Tullio Visioli, Carlo Pavese, Roberta Paraninfo, Mario Lanaro, Nicole Corti, Luigi Leo, per citarne alcuni.

Da oltre 10 anni è co-direttore della Cappella Musicale Diocesana della diocesi di Alife-Caiazzo.

Dal 2009 è un contralto del Coro Nazionale Giovanni Maria Rossi diretto dal M° Berrini, realtà corale nata in seno ad un corso per direttori di cori liturgici organizzato dall’Ufficio Liturgico Nazionale della CEI, che, fin dalla sua nascita, ha preso parte a diverse celebrazioni liturgiche di rilevanza nazionale; da alcuni anni il Coro canta le celebrazioni della Settimana Liturgica Nazionale che si tiene ogni anno in una città dello stivale (Bari 2015, Gubbio 2016, Roma 2017, Matera 2018), curando anche concerti di musica sacra.

All’attivo guida il coro femminile ‘U core e mammà, nato a Caiazzo tra le mamme che cantavano durante i concerti natalizi dei propri figli; il gruppo da circa sei anni persegue l’intento di sensibilizzare e avvicinare le persone a temi attuali attraverso la musica con scopi benefici. Tre anni fa ha realizzato un concerto-reading trattando il tema della violenza sulle donne; mentre nel novembre 2019 ha realizzato il terzo concerto, dal titolo “La vita... e poi” per raccontare il miracolo della vita e quello che accade dopo.

Nel luglio 2020 ha concluso il Percorso 6+ del VII CORSO INTERNAZIONALE DI FORMAZIONE PER MUSICISTI E INSEGNANTI DI MUSICA dell’Audiation Institute di Milano.

É iscritta all’Associazione Nazionale Direttori di Coro Italiani, al cui interno, dall’ottobre 2020, cura la rubrica di interviste dedicata ai cori femminili attraverso il racconto dei direttori che li dirigono, interviste presenti sul canale YouTube dell’ANDCI.