Newsletter

Sedi dei corsi

Formazione riservata agli Insegnanti Certificati e Accreditati

La formazione permanente è l’iter di aggiornamento rivolto agli Insegnanti Certificati e Accreditati Audiation Institute. Il percorso è pensato come spazio relazionale di arricchimento e condivisione di esperienze professionali, pedagogiche e didattiche convergenti verso l’approfondimento dei diversi aspetti della Music Learning Theory e l’individuazione di modalità e prassi educative attraverso le quali mettere in atto i principi teorici in modo sempre più lineare ed efficace.
Scegliere di educare alla musica avendo come punto di riferimento la Teoria dell’Apprendimento Musicale messa a fuoco da E.E. Gordon significa compiere un percorso che finito il primo livello di formazione rappresentato dal Corso Nazionale può dirsi appena cominciato.
La MLT, in quanto teoria dell’apprendimento e non metodo o ‘scuola’, non fornisce un corpus di attività pronte per l’uso e infinitamente replicabili cui attingere per gli anni a venire, bensì rappresenta un’occasione per radicare le proprie competenze musicali rendendole flessibili e vive allo stesso tempo, materia plastica nelle mani dell’adulto competente che guiderà i bambini alla scoperta e all’apprendimento della sintassi musicale della propria cultura di riferimento; un’occasione per rendere l’insegnante capace di lavorare con la musica in modalità relazionale, coinvolgendo il corpo, la voce e lo spazio senza creare stereotipi e senza intrattenere. Per questo fare musica per e con i bambini sotto la guida della MLT significa non abbandonare mai la ricerca, ma mettersi in gioco e affinare pratiche educative che favoriscano il processo d’apprendimento musicale che – in condizioni favorevoli – il bambino mette in atto spontaneamente.

 

Supervisioni (vai al Calendario delle Supervisioni):

E’ un momento di approfondimento teorico e di sostegno alla pratica educativa incluso nel programma di formazione svolto da ogni Insegnante all’inizio del proprio percorso di crescita professionale nell’Audiation Institute.

La supervisione si svolge in piccoli gruppi sotto la guida di un Formatore Supervisore. Durante l’incontro ogni insegnante porterà un filmato, registrato precedentemente in classe con i bambini, che verrà visionato dal supervisore insieme al gruppo di colleghi. Il lavoro osservato sarà poi oggetto di riflessioni, domande e approfondimenti. Rivedere in gruppo il proprio lavoro registrato in classe significa aprire uno spazio di riflessione su quanto è accaduto, esplicitamente o implicitamente, e su quanto tutto ciò sia la materia delle risposte future del bambino in un passaggio continuo che alterna l’ascolto al movimento, il silenzio al canto. Analizzare i tempi e i modi di un dialogo già vissuto significa diventare via via più consapevoli dei propri strumenti della Guida Informale e più sensibili a
cogliere il processo di sviluppo dell’Audiation del bambino.

La presenza del gruppo favorisce il confronto tra Insegnanti che si trovano ad affrontare le loro difficoltà, a condividere la gioia di un momento speciale, facendo così diventare il lavoro individuale uno strumento di riflessione utile per tutti.

Le supervisioni sono obbligatorie nella misura di due ogni anno per i primi tre anni di iscrizione al ruolo di Insegnanti Certificati Audiation Institute. E’ possibile partecipare alla supervisione anche da uditore nel caso in cui non si abbiano ancora corsi attivi. L’esperienza ci ha insegnato quanto anche la partecipazione da uditore sia importante ad avviare la crescita professionale di ognuno.

 

Seminari (vai al Calendario dei Seminari):

Nei tre anni della formazione permanente sarà approfondita una costellazione di tematiche legata alle pratiche d’insegnamento aderenti alla Music Learning Theory sotto diversi aspetti. Quello musicale sarà affrontato attraverso seminari incentrati su argomenti specifici: Modi, Improvvisazione, Pattern, Ritmo, Armonia e Arrangiamento, Studio del Repertorio tonale e ritmico.
Lo strumento privilegiato della relazione educativa secondo la Music Learning Theory, la voce, verrà esplorato in due seminari dedicati: “Voce e Respiro” e “Voce e Movimento”.
Si arricchiranno le pratiche educative, riflettendo sul Gioco educativo Musicale, mentre i temi relativi alle modalità di gestione dei gruppi di bambini saranno affrontati anche dal punto di vista psicologico nello specifico seminario “Dinamiche di gruppo”.