Newsletter

Sedi della formazione

V Corso Internazionale di Formazione Audiation Institute

V Corso Internazionale di formazione

per musicisti e insegnanti di musica

Audiation Institute

2017/2018

Fiesole, Palermo/Catania, Bari

In collaborazione con Scuola di Musica di Fiesole Fondazione Onlus

Sedi del corso:

Fiesole (livello introduttivo+percorsi specialistici A e B)

Palermo-Catania (livello introduttivo+percorso specialistico A)

Bari (livello introduttivo)

 

Clicca sui nomi delle sedi per maggiori informazioni


Online Rivista Audiation N°3 – Inverno 2017

 

Online il numero 3 della Rivista Audiation

(clicca sull’immagine per accedere al sito della Rivista e leggerla o scaricarla gratuitamente)

 

rivista audiation 3

 

Indice

SOMMARIO

 

Al lettore
Entro le note, altrove…
di Isabella Davanzo

 

Musica insieme.
Cifra dell’umano
di Vincenzo Ricciotti

 

 

 

Coralità e condivisione dell’ascolto nei processi di apprendimento musicale
intervista a Carlo Pavese a cura di Teresa Colonna

 

 

Mamma Musica
di Zulma Liliana Jaime

 

 

Recensioni

 

Tavolo permanente musica 0 – 6
a cura della redazione

 

JazzIt Fest 2016

Cumiana (TO)

 

 

Online Rivista Audiation N°2 – Primavera 2016

E’ online il N°2 della Rivista Audiation

Gratuitamente su:
http://audiation-rivista.it/

Indice:

– Goodbye Song for Gordon, Editoriale di Isabella Davanzo
– Motivazione Intrinseca, di Dina Alexander
– Orff, Dalcroze, Willems, intervista multipla, a cura di Irene Metere
– La prosodia del canto senza parole, di Wladimir Wlad Mattos
– Atem Tonus Ton – Il respiro, il movimento, la voce, di Letizia Fiorenza
– L’estensione del concetto di setting nel processo di formazione, di Laura Calzolaretti
– Educazione al pensiero compositivo, di Paolo Marzocchi
– Campus Musicale Audiation Institute, di Irene Metere
– La mia esperienza, di Stefano Cheli
– Izmir…apre alla Music Learning Theory, di Silvia Biferale
– Arrivano gli Alieni, di Stefano Bollani (recensione a cura di Lisa Gallotta)
– VocinVolo, a cura della Redazione

HP022016

Lezione Concerto a Catania

Domenica 27 marzo 2016, lezione concerto di Pasqua a Catania, per bambini da 0 a 6 anni

Prenotazione obbligatoria: info@ingressolibero.eu 3336601969

Musicisti:
Raffaella Szamkò: violino e voce
Erika Santoru: voce
Enrica Duò: pianoforte e voce
Vanessa Grasso: clarinetto e voce
Giulio Nicolosi: violoncello

lezione concerto catania psqua 2016

4° Corso Internazionale Audiation Institute

“L’arte di educare alla musica secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon”

 

Milano, ottobre 2016 – giugno 2017

CORSO RICONOSCIUTO DAL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE,

DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Audiation_Newsletter_2016_2

 

Destinatari

Destinato a musicisti, insegnanti di musica e di strumento, direttori di orchestra e di coro che intendono arricchire, attraverso la Music Learning Theory, la loro proposta didattica indirizzata a bambini dalla nascita alla scuola secondaria di primo grado. Per la prima volta in Italia si offre all’insegnante e al musicista la possibilità di conoscere l’intero processo di apprendimento musicale secondo la Music Learning Theory e di approfondire le proprie conoscenze a livello di psicologia e neuroscienze.

Docenti

Il nostro corpo docenti è costituito da professionisti che hanno studiato direttamente con Edwin E. Gordon e hanno maturato una lunga esperienza nelle varie discipine che caratterizzano il corso, lavorando coi bambini e formando musicisti e insegnanti in Italia, Brasile, Turchia, Portogallo, Svizzera.

Percorso Formativo

Livello Introduttivo: 72 h suddivise in 4 fine settimana

I fondamenti della Music Learning Theory: conoscenze e strumenti di base.

Livello specialistico (percorso A): 90 h + 15h di tirocinio suddivise in 5 fine settimana

L’audiation preparatoria nel bambino dalla nascita ai 6 anni.

Livello specialistico (percorso B): 90 h + 15h di tirocinio suddivise in 5 fine settimana

Lo sviluppo dell’audiation nell’istruzione formale, primo approccio al canto e allo strumento

Note: è possibile frequentare entrambi i livelli specialistici contemporaneamente.

Opportunità e Sbocchi Professionali

La formazione in Music Learning Theory consente la realizzazioni di attività di educazione musicale al nido, alla scuola dell’infanzia e nelle scuole primarie e secondarie. Le competenze acquisite consentono la realizzazione di corsi privati per bambini e adulti e di migliorare la propria professionalità nell’ambito della didattica musicale in ogni contesto.

Internazionalità

La Rete nazionale (con diramazioni in Spagna e Svizzera) di colleghi che insegnano secondo la Music Learning Theory offre opportunità di collegamento con professionisti in Europa, Stati Uniti, Brasile, Turchia, Portogallo, Svizzera

Riduzioni

20% di sconto sul costo totale per chi si iscrive entro il 30 giugno 2016.
Sono previste altre riduzioni: per sapere se hai diritto a richiederle, entra in contatto con noi.

 

CONTATTACI

Per ricevere maggiori informazioni e/o entrare in contatto con i coordinatori didattici

– Lezione concerto a Leinì

 
 

Pam Pam… è tutta un’altra musica!

Concerti per bambini e bambine da 0 a 5 anni

 

Concerto Leinì 13-12-2015

 

Domenica 13 dicembre

 

Villa Chiosso, Piazza I Maggio, Leinì

ore 10:00 0-3 anni

ore 11:00 3-5 anni

Partecipazione gratuita, è necessaria la prenotazione

 

Per informazioni e prenotazioni: Vixia maggini, tel. 339 1484440, magginivixia@gmail.com

Audiation Institute in Turchia

Il 29 novembre 2015 ha avuto inizio il primo corso di formazione sulla Music Learning Theory in Turchia, una collaborazione fra Audiation Institute e la Olten Filarmoni Sanat Okulu di Izmir.

Il corso si articola in 5 settimane, fra novembre 2015 e maggio 2016.

Ecco una foto del gruppo dei corsisti. Presenti due dei nostri insegnanti formatori, insieme alla musicista e insegnante italo-turca Erica Fossi che, insieme alla Sig.ra Fatma Olten, a reso possibile il progetto.

11045501_871568276245021_1582708948923059331_n

3° Corso Internazionale Audiation Institute 2015/2016

Il 23 ottobre, a Milano, ha preso il via il Terzo Corso Internazionale Audiation Institute “L’arte di educare alla musica secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon”.

Salutiamo i 26 iscritti al corso e attendiamo con piacere di incontrare i 4 corsisti che non hanno potuto partecipare al primo incontro!

Un gruppo di lavoro motivato, curioso, interessato: siamo felici di poter contare sulla fiducia di colleghi interessati a cononoscere ed imparare la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon

image1

Audiation Institute e i bambini del reparto di onco-ematologia pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma

Un progetto sociale a cura di Cristina Fabarro.

 

Audiation Institute sostiene ogni anno iniziative a sfondo sociale che mirano a portare la musica e l’insegnamento secondo i principi della Music Learning Theory là dove i bambini diversamente non ne entrerebbero in contatto.

 

 

Quest’anno il bando è stato aggiudicato al progetto “CRESCERE BAMBINI”: un’esperienza di sonorizzazione nel reparto di onco-ematologia pediatrica proposto da Cristina Fabarro in collaborazione con Emanuela Lopez (Psicoterapeuta, Psicologa dello sviluppo e dell’educazione, Musicista), Fiorina Giona (Ricercatrice equiparata del Policlinico Umberto I, Dirigente medico di 1° livello presso l’Ematologia – Dipartimento di Biotecnologie Cellulari ed Ematologia dell’Università Sapienza di Roma ) e Manuela Pasquetto (Terapista occupazionale del Reparto di Ematologia Peda- trica del Policlinico Umberto I)

 

<< Il progetto “Crescere bambini”, realizzato presso il reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico “Umberto I” di Roma, rappresenta un intervento volto a realizzare un ospedale “a misura di bambino” cioè che riconosce le peculiarità del bambino malato, con le sue fragilità e le sue risorse: un ospedale, dunque, che si prende cura del bambino nella sua globalità. Lo scopo centrale, infatti, quando ci si occupa di bambini malati è favorire lo sviluppo psicologico, emotivo e sociale in condizioni limite in cui le emozioni dolorose e i traumi psicologici sono frequenti e inevitabili e i contatti sociali impoveriti, in altri termini è importante facilitare l’adattamento e impegnarsi affinché il percorso evolutivo non si arresti, affinché i bambini siano bambini, oltre la loro malattia. L’idea di realizzare questo obiettivo attraverso la musica nasce da alcune riflessioni sul fatto che momenti e stimoli musicali permeano la vita quotidiana delle persone e che per il bambino in particolare la musica è gioco e divertimento, attività spontanea di esplorazione di se stesso e del mondo circostante, possibilità di sperimentare il proprio corpo, ma anche tempo di scambio, di piacere condiviso e di relazione. A tutti gli effetti, perciò, la musica può essere considerata un elemento normale e normalizzante. In ospedale la musica può assumere diverse connotazioni: può essere un sottofondo che riempie il silenzio vuoto delle corsie e delle camere e che sostiene la vitalità dei piccoli pazienti; può essere una delle attività distrazionali (Per attività distrazionali in intendiamo quelle attività organizzate svolte da figure professionali con diverse qualifiche e che sono finalizzate a favorire la rifocalizzazione cognitiva del bambino davanti all’ansia, allo stress, alla paura o al dolore, relativamente la degenza in ospedale o a una manovra invasiva, e facilitare l’elaborazione delle emozioni sperimentate . Guarino, 2006) proposte ai bambini e alle loro famiglie; può essere l’occasione di creare relazioni interpersonali che facilitano il superamento del senso di solitudine e di isolamento frequentemente sperimentato.

A queste riflessioni si sono aggiunte considerazioni sulla necessità di sonorizzare l’ambiente ospedaliero: i suoni, che accompagnano le ore trascorse in reparto o nella sala d’attesa, sono suoni e rumori legati alle terapie e a eventi dolorosi che trasmettono ansia e preoccupazione. In questo senso l’obiettivo primario è stato creare attorno ai bambini un ambiente musicalmente stimolante: la presenza di un momento musicale nelle loro giornate costituisce un’alternativa sonora piacevole e riequilibrante dell’ambiente acustico. Collegare l’ospedalizzazione a suoni piacevoli potrebbe aiutare a viverla meglio.

[…]

La nostra scelta di proporre in forma sperimentale il progetto e di condurre osservazioni cliniche è legata alla peculiarità del metodo da noi adottato, per altri aspetti infatti sono stati già raccolti dati a sostegno dell’ipotesi dell’utilità della musica come attività distrazionale in ospedale pediatrico e particolarmente nei reparti oncologici. La Music Learning Theory (Gordon, 1990) è stata sviluppata per la specifica questione dell’apprendimento musicale, tuttavia i principi di base e la metodologia, che non chiede performance e crea le condizioni per un apprendimento informale attraverso l’uso di una guida e del gruppo, possono essere utilmente riportati in un ambito in cui centrale è il bambino, il suo processo di crescita complessivo e in cui l’obiettivo è restituire, quando non è stato o non è possibile conservare, il senso di normalità, di quotidianità. Abbiamo potuto osservare come l’utilizzare melodie e ritmi inusuali e sconosciuti abbia avuto un effetto positivo per i bambini, che non solo non sperimentavano differenze tra loro, ma potevano in questo modo dare maggiore spazio alla loro creatività individuale nella partecipazione attiva. È questo un messaggio potente per i bambini, un permesso a essere se stessi oltre che un invito a sperimentare. La malattia qui viene messa sullo sfondo, non negata, bensì ridimensionata a evento della vita del bambino, non elemento costitutivo della sua identità, come rischia di essere in alcuni casi. L’attenzione è al bambino, al suo benessere emotivo e psicologico, con una specifica cura dell’aspetto relazionale. Sull’esempio di quanto realizza la scuola in ospedale (Lopez & Guarino, 2006), riteniamo che gli interventi distrazionali possano consentire al bambino, all’interno di un ambiente anonimo e spersonalizzante quale l’ospedale, di conservare il senso di controllo della situazione e sperimentarsi autonomo e vitale, con effetti positivi anche per il trattamento medico. >>

Emanuela Lopez – 2011
Presentazione del progetto “Crescere bambini”
presso il Convegno di Urbino
sugli Studi multidisciplinari in Oncologia

Al centro, la creatività:

lo sviluppo della musicalità attraverso l’improvvisazione

seminario di
Christopher Azzara

 

Eastman School of Music (Rochester NY USA)

 

Milano 4 – 9 luglio 2015

shapeimage_2

L’improvvisazione in musica è l’espressione spontanea di un’idea musicale ricca di significato.  Partendo da questo presupposto nel seminario sono stati esposti gli elementi chiave dell’improvvisazione inclusi: la personalizzazione, la spontaneità, l’interazione, e l’essere nel momento.

L’osservazione del bambino ci ricorda che tutti noi siamo nati “improvvisatori” e  questo è molto evidente nel gioco e nei primi dialoghi sonori 

Quando l’improvvisazione non è incoraggiata o non viene inclusa come parte integrante dei percorsi di educazione musicale formale, il solo pensiero di dover creare in maniera estemporanea si trasforma in una preoccupazione.  Ma se non ci facciamo intimorire da questo sentimento scopriamo che, in effetti, siamo tutti in grado di improvvisare. L’improvvisazione offre la possibilità ai musicisti di esprimere se stessi dal “profondo” ed è fondamentale per lo sviluppo della musicalità e del talento in tutti gli aspetti dell’educazione musicale.

Utilizzando il repertorio come base, Christopher Azzara ha fornito idee pratiche e accessibili per imparare a improvvisare. Ha esplorato i vari rapporti che legano fra loro l’ascolto musicale, l’improvvisazione, la lettura e la composizione. Attraverso la comprensione di questi rapporti sono state presentate ai partecipanti tecniche pratiche utili a:

– coltivare la propria musicalità e di conseguenza quella dei propri allievi;

– sviluppare le capacità di improvvisazione in diversi stili musicali;

– rendere l’improvvisazione parte integrante dell’insegnamento e dell’apprendimento;

– acquisire una più profonda comprensione della letteratura musicale;

– valutare l’apprendimento degli studenti.

Con questo seminario l’Audiation Institute ha inteso porre al centro della didattica musicale lo sviluppo della creatività e dell’espressione personale affinché non ci sia solo insegnamento di competenze ma educazione all’arte.

CAMPUS ESTIVO MUSICALE AUDIATION INSTITUTE

29 giugno – 3 luglio 2015

PONTE IN VALTELLINA – (SONDRIO)

 

Il Campus Estivo Musicale dell’Audiation Institute rappresenta un’occasione preziosa per i bambini di trascorrere 5 giorni di completa immersione nella musica seguendo i principi della Music Learning Theory. Cinque giorni per suonare insieme, cantare, conoscere diversi strumenti e sperimentarli, guidati da didatti di alto livello professionale, e anche per parlare di musica, vedere insieme filmati scelti e ascoltare la musica appartenente a diversi generi.

 

Quest’anno il tema del campus è stato il Flauto Magico di Mozart che ha legato come un filo rosso tutte le attività.

 

 

Online il III° Corso Internazionale Audiation Institute

“L’arte di educare alla musica secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon”

 

UN DOPPIO PERCORSO FORMATIVO

 

(A) L’audiation preparatoria nel bambino, dalla nascita ai 6 anni

(B) Lo sviluppo dell’audiation nell’istruzione formale: primo approccio al canto e allo strumento

 

Milano, ottobre 2015-giugno 2016

Scarica il pdf del corso

Destinato a musicisti, insegnanti di musica e di strumento, direttori di orchestra e di coro che intendono arricchire, attraverso la Music Learning Theory, la loro proposta didattica indirizzata a bambini dalla nascita alla scuola secondaria di primo grado, il III° Corso Internazionale Audiation Institute propone nuovamente, come unica occasione in Italia, la possibilità, per l’insegnante e il musicista, di conoscere l’intero processo di apprendimento musicale secondo la MLT e di approfondirne una parte nella consapevolezza della complessità e della ricchezza dell’intero corpus teorico.

Sarà possibile scegliere, sulla base delle proprie esigenze, inclinazioni, necessità, tra i seguenti percorsi formativi (o frequentrarli entrambi):

 

PERCORSO (A) (195h): l’audiation preparatoria nel bambino dalla nascita ai 6 anni, rivolto a musicisti e insegnanti di musica che intendono intraprendere un percorso di educazione musicale con i bambini in età prescolare mettendo a frutto il grande potenziale di apprendimento che l’età precoce offre.

 

PERCORSO (B) (195h): lo sviluppo dell’audiation nell’istruzione formale, primo approccio al canto e allo strumento, rivolto a musicisti, insegnanti di musica, docenti di strumento, direttori di coro e di orchestra che intendono strutturare percorsi didattici curando contemporaneamente lo sviluppo del pensiero musicale e delle abilità tecniche esecutive e vocali.

 

I due “per-corsi” offrono la possibilità di acquisire competenze per costruire, proporre e consolidare nel tempo progetti di educazione e didattica musicale specificamente mirati alle esigenze del gruppo e dell’età.

Scarica il pdf del corso qui: “L’arte di educare alla musica secondo la Music Learning Theory di Edwin Gordon per sito AI” oppure prosegui con la lettura delle informazioni complete visitando la pagina QUI

Workshop “La didattica strumentale secondo la MLT”

La didattica strumentale d’insieme secondo la Music Learning Theory

Audiation, tecnica, improvvisazione

Dedicato a insegnanti di strumenti a fiato, ad arco, tastiera, chitarra e percussioni

Dina Alexander

Eastman School of Music USA

 

Milano, domenica 19 aprile 2015

10422386_753903128011537_4795006161205279413_n

 

Il seminario di 6 ore ha l’obiettivo di presentare il percorso didattico sviluppato nella collana Jump Right In: The instrumental series – a cura di E. Gordon, R. Grunow, C. Azzara e altriun modello metodologico di insegnamento strumentale affinato da Dina Alexander in anni di ricerca ed esperienza didattica con bambini e ragazzi della scuola primaria e media inferiore. Una ricerca fattasi pratica consolidata che prevede l’integrazione delle attività di sviluppo dell’audiation con quelle focalizzate sulla tecnica strumentale tramite l’uso di brani guida, sequenze familiari e non familiari di pattern e di attività specifiche per ogni singolo strumento. Il seminario offrirà una introduzione al lavoro attraverso l’esperienza diretta della procedura di insegnamento di brani musicali e di improvvisazione sugli stessi. Tutti i musicisti sono invitati a partecipare con il proprio strumento.

 

Dina Alexander, insegnante di musica d’insieme (fiati, tastiere, chitarre e percussioni) secondo la Music Learning Theory e i metodi a essa ispirati, è nota in tutto il mondo per il lavoro con ensemble e big band di bambini e ragazzi della scuola primaria e media inferiore, più volte vincitori di importanti concorsi interscolastici nello stato di New York. Ph.D in Music Education presso Eastman School of Music – Rochester, NY.

Guarda un video sulla didattica di Dina Alexander!

 

Sede e orari: dalle ore 11,00 alle ore 18,00 presso “La Stecca” in via G. De Castilla, 26

Costo: 40,00

Per informazioni e iscrizioni: info@audiationinstitute.org

tel 3286946869

– Lezione Concerto a Catania

Lezioni concerto “Primi concerti”

 con

Quarteto Gordon e insegnanti Audiation Institute

 

A Catania, il 15 febbraio 2015

QUARTETO GORDON Catania

 

Lezioni concerto per bambini da 0 – 6 anni, in cui viene sviluppata la naturale attitudine musicale.

 

Niente palcoscenico né sedie: il pubblico di bambini e genitori al centro comodamente seduti o sdraiati a terra, abbracciati dal suono dei musicisti attorno. Un’esperienza a contatto diretto con la musica che dona a piccoli e grandi la libertà di muoversi interagire e godere di questo piacevole momento attraverso il corpo e la voce. Brevi canti melodici e ritmici senza parole pensati per l’ascolto e lo sviluppo dell’attitudine musicale da zero anni in su. I concerti di canto senza parole vedranno il QUARTETO GORDON cantare ed interagire con i bimbi e le loro famiglie, creando un magico spazio d’ascolto e di interazione musicale.

 

Catania: Castello Ursino, P.zza Federico di Svevia – 15 febbraio 2015 ore 18.00

E’ necessaria la prenotazione al numero 349.8132070

– Quarteto Gordon & Audiation Institute in tour 2015.

Tutte le date delle lezioni concerto

del Quarteto Gordon in tour con gli insegnanti Audiation Institute

 

1902953_589342761134242_455215153_n

 

 

Fossano (CN,) 4 febbraio 2015

al mattino, presso gli asili nido comunali;

al pomeriggio, presso Biblioteca Civica di Fossano (vedi evento)

Carmagnola (TO), 5 febbraio 2015

al mattino, presso gli asili nido comunali;

al pomeriggio, presso Auditorium Istituto Baldessano Roccati (vedi evento)

Torino, 6 febbraio 2015

La condivisione dell’ascolto come prima esperienza educativa musicale per il bambino: due esperienze fra Italia e Brasile

Seminario organizzato da

Dipartimento di Studi Umanistici – Università degli Studi di Torino

nell’ambito dei Percorsi Abilitanti Speciali a.a. 2014-2015

Classe A032 – Educazione musicale nella scuola media

ore 14

 Palazzo Nuovo

Via Sant’Ottavio 20, Torino

Aula Seminario C

V piano

Chiasso (Svizzera), 7 febbraio 2015

presso Smac, Scuola di musica e arti creative

ore 16.30 e 17.30

Capiago Intimiano (CO), 8 febbraio 2015

Auditorium San Giovanni Bosco

P.zza della Chiesa – CAPIAGO (CO)

ore 17.00 e 18.00 (vedi evento)

Firenze, 12 febbraio 2015

laboratori-concerto riservati ai bambini iscritti ai corsi degli Insegnanti Audiation Institute da 0 a 13 anni

Brescia, 13 febbraio 2015

lezioni concerto a cura di Aldo Bicelli (clicca sul nome per chiedere le informazioni)

Milano, 14 febbraio 2015

presso ZonaK, Via Spalato, Milano

ore 10.00 e 11.30

vedi dettagli evento QUI

Catania, 15 febbraio 2015

per informazioni: Raffaela Szamko

(clicca sul nome e contatta l’insegnante per conoscere i dettagli, che saranno presto online)

Catania, 16 febbraio 2015

Seminario breve:

“I fondamenti della Music Learning Theory di Edwin E. Gordon”

Istituto Superiore di Studi Musicali “Vincenzo Bellini”
via Etnea 517/ via Istituto S. Cuore 3
Catania

dalle 8,30 alle 12,30

Rieti, 17 febbraio 2015

per informazioni: Valentina Gentile

(clicca sul nome e contatta l’insegnante per conoscere i dettagli, che saranno presto online)

L’Aquila, 18 e 19 febbraio 2015

in collaborazione con I Solisti Aquilani e Associazione “Nati nelle note

per conoscere i dettagli, visita le pagine dei Solisti Aquilani e di Nati nelle note

Pollenza (MC), 19 febbraio 2015

per informazioni: Alice Castori

per conoscere i dettagli, visita le pagine dei Solisti Aquilani e di Nati nelle note

– Lezioni Concerto a Capiago (CO)

Pam Pam…musica per le mie orecchie

con

Quarteto Gordon e Insegnanti Audiation Institute

per bambini da 0 a 6 anni.

Capiago Intimiano (CO)

domenica 8 febbraio 2015

8 febbraio lez-concerto-2-page-001

Nessun palcoscenico né sedie ma uno spazio condiviso e accogliente in cui bambini e genitori, comodamente seduti a terra, possano essere accarezzati dal suono dei musicisti attorno a loro. Un’esperienza unica e coinvolgente!

ore 17.00 e ore 18.00

Auditorium San Giovanni Bosco

P.zza della Chiesa – CAPIAGO (CO)

Ingresso gratuito

prenotazione obbligatoria tel 031 481055

dalle 15 alle 18 (lun-ven)

– Lezioni concerto a Fossano (CN) e Carmagnola (TO)

Lezioni concerto “Primi concerti”

 con

Quarteto Gordon e insegnanti Audiation Institute

 

A Fossano (CN), il 4 febbraio e a Carmagnola il 5 febbraio 2015

lezioni concerto QG a Fossano e Carmagnola

Eventi gratuiti

Lezioni concerto per bambini da 3 – 5 anni (accompagnati da un adulto), in cui viene sviluppata la naturale attitudine musicale.
Niente palcoscenico né sedie: il pubblico di bambini e genitori al centro comodamente seduti o sdraiati a terra, abbracciati dal suono dei musicisti attorno. Un’esperienza a contatto diretto con la musica che dona a piccoli e grandi la libertà di muoversi interagire e godere di questo piacevole momento attraverso il corpo e la voce. Brevi canti melodici e ritmici senza parole pensati per l’ascolto e lo sviluppo dell’attitudine musicale da zero anni in su. I concerti di canto senza parole vedranno il QUARTETO GORDON cantare ed interagire con i bimbi e le loro famiglie, creando un magico spazio d’ascolto e di interazione musicale.

Fossano: Biblioteca Civica di Fossano – seminterrato del castello – 4 febbraio ore 16.30 e 17.30

Ingresso GRATUITO. E’ necessaria prenotazione al numero 0172-699717, dal lunedì al giovedì dalle 14.00 alle 17.00

Carmagnola: Auditorium Ist. “Baldessano Roccati” via G. Garibaldi, 1 – 5 febbraio ore 16.30 e 17.30

Ingresso GRATUITO. E’ necessaria prenotazione al numero 3397842045, tutti i giorni dall 14.00 alle 19.00 fino al 4 febbraio.

 


– La condivisione dell’ascolto come prima esperienza educativa musicale per il bambino: due esperienze fra Italia e Brasile

Seminario organizzato da

Dipartimento di Studi Umanistici – Università degli Studi di Torino

nell’ambito dei Percorsi Abilitanti Speciali a.a. 2014-2015

Classe A032 – Educazione musicale nella scuola media

 

Interverranno

Wladimir Farto Contesini de Mattos (Universidade Estadual Paulista, Instituto Edwin E. Gordon de Aprendizagem Musical, São Paulo)

Arnolfo Borsacchi (Audiation Institute, Milano;  Instituto Edwin E. Gordon de Aprendizagem Musical, São Paulo)

 

Seminario organizzato da Dipartimento di Studi Umanistici - Università degli Studi di Torino nell’ambito dei Percorsi Abilitanti Speciali a.a. 2014-2015 Classe A032 – Educazione musicale nella scuola media

Seminario Univ. di Torino

6 febbraio 2015, ore 14

 Palazzo Nuovo
Via Sant’Ottavio 20, Torino
Aula Seminario C
V piano

– “Grande musica a scuola” – “Grande musica al nido” – Appuntamenti 2016

Corso di formazione rivolto a educatori di asilo nido e insegnanti della scuola d’infanzia.

RICONOSCIUTO DAL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE,UNIVERSITÀ’ E RICERCA

Il Corso della durata di 12 ore (Sabato 10.00 – 20.00 / Domenica 9.00 – 13.30  con i rispettivi break per il pranzo e per il caffè) è rivolto a professionisti non musicisti, educatori e insegnanti, interessati a inserire attività di ascolto musicale all’interno della loro programmazione scolastica. L’impianto teorico sul quale si struttura questa proposta formativa si fonda sulla Music Learning Theory, ideata da Edwin E. Gordon Research Professor presso la South Carolina University riconosciuto internazionalmente come uno dei principali studiosi dei processi di apprendimento musicale.

Il corso dà diritto ad acquisire la qualifica di educatori certificati “Audiation Institute” e di entrare far parte della rete di studio e di condivisione delle esperienze didattiche legate al tema dell’ascolto musicale “Grande musica a scuola”.

Il corso è tenuto da Insegnanti Formatori Audiation Institute.

 

TOLENTINO (MC): 31 ottobre – 1 novembre 2015 presso locali “Marinelli”,
C.da Le Grazie 44
Info e iscrizioni: info@audiationinstitute.org tel. 333 6775973

 

 CATANIA: 14 – 15 novembre 2015 presso Teatro Machiavelli,
Piazza Università
Info e iscrizioni: info@ingressolibero.eu tel. 388 8298458

 

 

 MILANO: 14 – 15 novembre 2015 presso Namur – Il posto del respiro,
Via Spartaco 29
Info e iscrizioni: info@audiationinstitute.org

 

 

PISTOIA: 5 – 6 dicembre 2015 presso Associazione SOLE E LUNA,
Via Ariosto 15
Info e iscrizioni: info@audiationinstitute.org

 

 

ROMA: 12 – 13 marzo 2016 presso Zum Pa Pa,
Via Britannia 70/a
Info e iscrizioni: info@audiationinstitute.org

 

 

PONTE IN VALTELLINA (SO): 21 – 22 maggio 2016 presso Chalet Pampi,
Via San Gregorio 4
Info e iscrizioni: info@audiationinstitute.org

 

 

 CHIERI (TO): 28 – 29 maggio 2016 presso Asilo nido Colibrì,
Borgo Venezia, via Pascoli/via Montù
Info e iscrizioni: info@audiationinstitute.org

 

 BRESCIA: 18 – 19 giugno 2016
Info e iscrizioni: info@audiationinstitute.org

 

CHIERI (TO): 10 – 11 settembre 2016 presso Asilo nido Colibrì,
Borgo Venezia, via Pascoli/via Montù
Info e iscrizioni: info@audiationinstitute.org

 

 

Il corso è strutturato in 12 ore di lezione: Sabato 10.00 – 20.00 / Domenica 9.00 – 13.30  con i rispettivi break per il pranzo e per il caffè.
Il costo  di partecipazione è di 140,00 euro IVA inclusa.

Sono previsti sconti e agevolazioni per studenti, gruppi di educatori provenienti dalla stessa struttura, docenti, etc.

Per informazioni:  info@audiationinstitute.org

 

 

 

Lezione concerto a Torino – 15 novembre

Lezione concerto con insegnanti Audiation Institute

Torino – 15 novembre 2014 ore 10:30

tutte le informazioni nella locandina (clicca per ampliare)

Lezione concerto a Torino il 15 novembre 2014

Lezione concerto per bambini da 0 a 4 anni a Torino

La MLT per i bambini e le mamme de La Giudecca

In questo video troverete un piccolo passaggio che illustra l’attività musicale secondo la Music Learning Theory svolta dalla nostra insegnante accreditata Veronica Canale presso il carcere veneziano de La Giudecca, in collaborazione con l’Associazione La Gabbianella

 

Lezioni concerto a Catania – Sabato 4 ottobre 2014

Lezioni concerto a Catania, con insegnanti Audiation Institute

I concerti sono rivolti a tutta la famiglia: mamme in dolce attesa e bambini dai 0 ai 6 anni di età, accompagnati da mamme e papà! Niente sedie né palcoscenico: uno spazio dove il contatto diretto con
la musica è comunicazione,
dove i piccoli, i grandi, i musicisti sono insieme e vicini, ed interagiscono attraverso il corpo e la voce.

Per informazioni, clicca sulla locandina.

Concerto 4 OTTOBRE_opt

Lezioni concerto a San Donato Milanese – 11 ottobre

Lezioni concerto con insegnanti Audiation Institute

San Donato Milanese – 11 ottobre 2014

tutte le informazioni nella locandina (clicca per ampliare)

vollezioneconcertogiusto-page-001

Lezione concerto a Catania

A cura degli insegnanti Audiation Institute

e musicisti amici.

 

tutte le informazioni nella locandina qui sotto

 

4 OTTOBRE-page-001

– Le forme del silenzio – Convegno

 

Le forme del silenzio.

Trame infinite tra ascolto e apprendimento musicale.

Convegno organizzato dalla Scuola Musicale di Milano

e l’Audiation Institute

 

Milano 4 ottobre 2014

 

Il silenzio su cui vorremmo fermare la nostra attenzione e condividere una riflessione è un silenzio vivo, uno spazio all’interno del quale tutto si muove o tutto è in palpitante attesa. Nella nostra esperienza di educatori e insegnanti di musica abbiamo sperimentato come tutto passi attraverso il silenzio. Sentiamo la necessità di confrontarci con chi col silenzio dialoga costantemente per lasciarci svelare nuove forme e metterle al servizio dell’educazione musicale.
Un silenzio che non è mancanza, assenza, ma intensità delle nostre intenzioni, della concentrazione, della preparazione e poi del rilascio, del decantamento, della sosta presso di sé conservando memoria e riverbero di ciò che c’è stato.  La capacità dell’educatore di fare silenzio dentro di sé, di tenere vivo, disponibile, uno spazio di ascolto e di accoglienza, di apertura verso l’altro: verso ogni singolo bambino, verso gli altri adulti presenti, verso il gruppo tutto. Perché solo in questo spazio sensibile di ascolto e possibilità la condivisione può avvenire e dar luogo alla sympatheia, alla relazione, che da senso e necessità al percorso educativo. Ancora, il silenzio dell’educatore che riflette sulla profondità della sua figura, davvero in senso materico e dimensionale, intesa come consapevolezza della propria presenza corporea. Il silenzio dunque come spazio della propriocezione: consapevolezza del respiro, del peso del nostro corpo, dell’equilibrio, del tono; e come luogo dell’ascolto della presenza corporea dell’altro, in cerca della relazione. Il silenzio come attesa, l’attesa di un canto, la sua preparazione, l’essere testimoni della sua rievocazione nella memoria e nel corpo. Il silenzio come luogo in cui sono possibili quei processi cognitivi, fisici e mentali, che ci portano a comprendere la musica. Processi che si attivano quando la musica non è più fisicamente presente o non lo è ancora, che animano la mente del compositore e del direttore d’orchestra, di chi suona e di chi ascolta.

Interventi e Relatori:
Presiede Laura Peco
9,30 – 10,00     Accoglienza e saluti dell’Assessore all’Educazione e all’Istruzione Francesco Cappelli e dell’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno
10,00 – 10,30        Il silenzio dell’ascolto che aiuta a crescere (Donatella Savio)
10,30 – 11,00        Il silenzio e l’orecchio interiore (Giusy Barbieri)
11,00 – 11,30         Il silenzio e l’audiation nella MLT (Arnolfo Borsacchi)
11,30 – 12,00         Silenzio, la musica ti ascolta! (Giorgio Colombo Taccani)
12,00 – 12,30        Il valore del silenzio (Sonia Peana)
12,30             Discussione

Pausa pranzo
Presiede Vixia Maggini
15,00 – 15,30        Il corpo nel silenzio (Silvia Biferale)
15,30 – 16,00        Estetica del silenzio musicale (Emanuele Ferrari)
16,00 – 16,30        Silenzio – Suono – Silenzio. Il ritmo della vita (Giulia Cremaschi Trovesi)
16,30 – 17,00        Dal Grande Chiasso al grande silenzio (Carlo Delfrati)
17,00 – 17,30        Discussione

17,30             Breve momento musicale
18,00             Chiusura lavori

Relatori

Giusi Barbieri: docente formatore dei corsi AIKEM (Associazione Italiana Kodály)
Silvia Biferale: formatore dell’Audiation Institute, terapista della riabilitazione, terapeuta del respiro e della voce
Arnolfo Borsacchi: musicista, formatore dell’Audiation Institute
Giulia Cremaschi Trovesi: presidente e fondatrice della F.I.M. (Federazione Italiana Musicoterapeuti), caposcuola della Musicoterapia Umanistica.

Giorgio Colombo Taccani: compositore
Carlo Delfrati: Responsabile dell’Area Didattica e Divulgazione dell’Accademia Teatro alla Scala

Emanuele Ferrari: pianista e docente di Musica e didattica della musica all’Università di Milano-Bicocca.

Sonia Peana: violinista e insegnante, ideatrice e coordinatrice del progetto “Nidi di Note”.

Donatella Savio: ricercatrice di Pedagogia presso l’Università degli studi di Pavia.

 

convegno AI-page-002 convegno AI-page-001

 

Lezioni concerto a Sondrio 12 ottobre 2014!

Lezioni concerto a Sondrio, a cura degli Insegnanti Audiation Institute

 

Sondrio

Lezioni concerto e seminario introduttivo alla MLT a Pavia

SABATO 20 SETTEMBRE

Lezioni concerto

Ore 16:00 bambini 0–3 anni

Ore 17:00 bambini 3-6 anni

Ingresso bambino + genitore 12€

Prenotazione obbligatoria

Presso Asilo Nido e Scuola d’Infanzia IL BRUCO Via Case Basse San Vittore 24, Pavia
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI 328/6746188 mattiapalagi@yahoo.it

 

Seminario Introduttivo alla didattica musicale secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon

Sarà presentata l’offerta formativa di Audiation Institute riguardante la didattica e l’educazione musicale per i bambini in età scolare e prescolare secondo i principi della Music Learning Theory del Prof. E. E. Gordon, rivolta a insegnanti, educatori, musicisti e operatori del settore.
La partecipazione è gratuita ed è richiesta la prenotazione Presso Associazione Amici della Mongolfiera per LU.I.S.
Corso Garibaldi 37/d, Pavia

 

manifesto lezione concerto 20.9 pavia-page-001 manifesto seminario AI 20.9 pavia-page-001

“MUSICA PER LE MIE ORECCHIE”

AUDIATION INSTITUTE PRESENTA

“MUSICA PER LE MIE ORECCHIE”

PICCOLA STAGIONE CONCERTISTICA

secondo la Music Learning Theory di E. Gordon

per bambini da 0 a 6 anni

MUSILEU_CARTOLINA_Fronte

I concerti sono rivolti a tutta la famiglia: mamme in dolce attesa e bambini dai 0 ai 6 anni di età, accompagnati da mamme e papà!

Niente palcoscenico né sedie: il pubblico di bambini e genitori al centro, comodamente seduto o sdraiato a terra, abbracciato dal suono dei musicisti attorno. Un’esperienza a contatto diretto con la musica, che dona a piccoli e grandi la libertà di muoversi e interagire attraverso il corpo e la voce.

ENSEMBLE MUSICALE: Federica Braga (tastiera e voce), Irene Bongiorno e Claudia Veronese (voci), Luca Spina (violino e voce), Miriam Valvassori (arpa, flauto e voce), Marco Parano (batteria, percussioni) + numerosi altri Insegnanti AI e musicisti ospiti.

CALENDARIO:

SABATO 13 SETTEMBRE 2014

SABATO 20 DICEMBRE 2014

SABATO 14 FEBBRAIO 2015

SABATO 25 APRILE 2015

alle ore 10.00 e alle ore 11.30

BIGLIETTI (a persona):

Intero 8,00 euro

Abbonamento 7,00 euro

Posti limitati, prenotazione obbligatoria

INFO e PRENOTAZIONI:

ZONA K Via Spalato 11

tel. 342 6451379 (Lun-Ven h.10.00/h.14.00)

e-mail biglietti@zonak.it

Organizzazione a cura di:

ZONA K 

e

MUSILIEU  di Federica Braga e Claudia Veronese.

MUSILEU_CARTOLINA_Retro02

CORSO DI FORMAZIONE RIVOLTO A EDUCATORI DI ASILO NIDO E INSEGNANTI DELLA SCUOLA D’INFANZIA

Grande Musica a scuola – Grande musica al nido

CLICCA SULL’IMMAGINE PER I DETTAGLI

Immagine 3