Newsletter

Al centro, la creatività:

Status:

Città:

Email:

Telefono:

Corsi:

lo sviluppo della musicalità attraverso l’improvvisazione

seminario di
Christopher Azzara

 

Eastman School of Music (Rochester NY USA)

 

Milano 4 – 9 luglio 2015

shapeimage_2

L’improvvisazione in musica è l’espressione spontanea di un’idea musicale ricca di significato.  Partendo da questo presupposto nel seminario sono stati esposti gli elementi chiave dell’improvvisazione inclusi: la personalizzazione, la spontaneità, l’interazione, e l’essere nel momento.

L’osservazione del bambino ci ricorda che tutti noi siamo nati “improvvisatori” e  questo è molto evidente nel gioco e nei primi dialoghi sonori 

Quando l’improvvisazione non è incoraggiata o non viene inclusa come parte integrante dei percorsi di educazione musicale formale, il solo pensiero di dover creare in maniera estemporanea si trasforma in una preoccupazione.  Ma se non ci facciamo intimorire da questo sentimento scopriamo che, in effetti, siamo tutti in grado di improvvisare. L’improvvisazione offre la possibilità ai musicisti di esprimere se stessi dal “profondo” ed è fondamentale per lo sviluppo della musicalità e del talento in tutti gli aspetti dell’educazione musicale.

Utilizzando il repertorio come base, Christopher Azzara ha fornito idee pratiche e accessibili per imparare a improvvisare. Ha esplorato i vari rapporti che legano fra loro l’ascolto musicale, l’improvvisazione, la lettura e la composizione. Attraverso la comprensione di questi rapporti sono state presentate ai partecipanti tecniche pratiche utili a:

– coltivare la propria musicalità e di conseguenza quella dei propri allievi;

– sviluppare le capacità di improvvisazione in diversi stili musicali;

– rendere l’improvvisazione parte integrante dell’insegnamento e dell’apprendimento;

– acquisire una più profonda comprensione della letteratura musicale;

– valutare l’apprendimento degli studenti.

Con questo seminario l’Audiation Institute ha inteso porre al centro della didattica musicale lo sviluppo della creatività e dell’espressione personale affinché non ci sia solo insegnamento di competenze ma educazione all’arte.